Inizia la stagione “estiva”, la LINA esce allo scoperto

Siamo a marzo, tra qualche giorno sarà primavera, ed inizia ,come ogni anno, la stagione vespistica.

Si riattivano le assicurazioni e si iniziano a sfilare i teli che hanno coperto le nostre amate vespe durante il lungo inverno.

Il PX ha girato per tutto l’inverno percorrendo quasi 7000km tra raduni e pendolarismo; ora è il momentodi far risvegliare la piccola Lina, ultima rrivata in famiglia, che è rimasta ferma dallo scorso ottobre.

Occasione è il primo appuntamento vespistico della stagione che si tiene a Castellazzo Bormida (AL), organizzato dal Vespa Club locale e che radunerà vari club della regione Piemonte e Val D’Aosta.

castellazzo

Tolto il telo si passa al controllo generale del vespino… pressione pneumaici, livello olio, pieno e poi due pedalate e di accende; il suo motore inizia a girare rombando con la sua marmitta Proma originale degli anni ’80.

Lina è una 50 Special del 1975 comprata due anni fà da una signora di un paesino vicino Tortona, era di suo figlio Andrea, scomparso in un incidente stradale e per questo, in suo ricordo, ho deciso di lasciarla nel suo colore blu metalizzato e manicotto arancione con cui era stata verniciata.

Lina è la classica special trasformata nello stile che andava di moda negli anni ’80: frontalino PX, modanature laterali FOX, griglie parasassi sui fari, cerchi bianchi DR, bauletto, sella Yankie, faro posteriore primavera, copriventola e marmitta della Proma.

20151016_190157 20151016_190223

Smontata completamente, lasciando solo la scocca com’era, ho provveduto a rimettere a nuovo l’impianto elettrico e poi rifatto il motore a nuovo dai cuscinettia i componenti interni pepandola con un GT Polini 130cc, carburatore 24, rapporti ET3 ed accensione elettronica Pinasco flytech così da portare l’impianto da 6 a 12v, aumentando la potenza del faro anteriore e la possibilità di avere lo stop; nel bauletto ho predisposto la batteria che alimenta la presa 12v e il faretto fendinebbia.

Con questa configurazione Lina può avere una velocità di crocera sui 70-80km/h senza sforzi e mi permette di far uscite fuoriporta senza problemi.

Fascia del Vespaclub montata e si parte….

20160312_164107

Giornata fresca, l’appuntamento con i ragazzi del Vespa Club è d’avanti alla sede ad Alessandria.

Lina si comporta bene, procedo ad una velocità di 70km/h a filo gas, viaggiare con una small ha il suo fascino, agilissima nel traffico e divertente nelle curve. Dopo 25km arriviamo, c’è Raffaele il presidente del club con il px150, Raffaelel il vice con il suo HP arancione fiammante e poi via via arrivano tutti gli altri…. Vincenzo, Valter, Danilo, Stefano…. e infine Massimo con il suo GS 150 perfettamente conservato.

20160313_111654 IMG-20160313-WA0036

Arrivati tutti, procediamo in gruppo verso Castellazzo Bormida a circa 10km da Alessandria. Si arriva all’entrarta del raduno e ci si sistemain ordine dietro le altre vespe già presenti; saluti ed abbracci con i tanti amici arrivati da tutta la regione, tanti mi chiedono dei raduni invernali a cui ho partecipato e quali ho in programma il prossimo inverno.

E’ il primo appuntamento stagionale e c’è una bella rappresentativa di vespisti da Biella, Torino, Asti, Alba, Videvano ecc…

La carovana parte, giretto per il paese e poi tutti al Santuario della Madonnina dei Centauri protettrice dei raiders; alcune vespe vengono portate all’interno del santuario per la messa e la benedizione.

IMG-20160313-WA0033 IMG-20160313-WA0034

castellazzo2

 

Il gruppo, a fine messa, procede verso il ristorante ma io e Lina salutiamo tutti e ripercorriamo i km che ci separano da casa.

Lina si è comportata egregiamente, ho in programma per lei tanti km estivi.

IMG-20160313-WA0004

Ujaguar

Lascia un commento