Octopustreffen 2019

Avendo il weekend libero decido di far un salto dai ragazzi dell’Octopustreffen, raduno organizzato dal Motoclub Touring Genova, sugli appennini liguri vicino a Sassello. Parto per le 8.00 in sella alla mia vespa, carica come sempre di tenda e tutto il materiale necessario per l’intero weekend in campeggio. La temperatura è intorno ai 5° con tempo sereno. Arrivo nei pressi del raduno verso le 14.00 e monto tenda nell’area predisposta. Non c’è ombra di neve, purtroppo sciolta con il gran caldo arrivato in settimana e pensare che un paio di settimane prima la zona era rimasta isolata per la quantità di neve caduta.

Sistemata la mia postazione mi preparo un caffè con la mia inseparabile moka e intanto iniziano ad arrivare altri raider. Quest’anno il mio vicino di tenda è un ragazzo spagnolo partito da Saragozza in sella alla sua Yamaha super Tenerè.

Si passa la serata con i ragazzi del motoclub attorno al fuoco acceso fuori alla baita/ristorante. Non siamo in tanti, la maggior parte dei raider arriverà all’indomani

La temperatura esterna si attesta sui 2°. Si passa la serata parlando di sidecar e della loro evoluzione e stile di guida. Verso l’una ci si rinchiude nelle tende. La temperatura durante la notte non supererà i -2°. La mattina verso le 7.15 apro la tenda e il silenzio sovrasta tutto. Gli altri raider sono acora rinchiusi nelle rispettive tende. Mi preparo il caffè ed ammiro il panorama. La temperatura è intonrno ai 3°. La giornata inizia a scaldarsi e ben presto si arriva sui 10°. Pranziamo all’internodella baita e poi una bella rassegna dei mezzi che pian piano aumentano sulla strada.

Giornata stupenda, chiacchiere di viaggi ed esperienze riempiono il tempo fino a sera dove nella grande cena si festeggiano gli organizzatori e i raider arrivati da più lontano. Ci raggruppiano intorno al fuoco e via a festeggiare fino a tarda serata. Anche il sabato è volato via. Il risveglio della domenica è molto più mite, la temp esterna non è scesa sotto lo 0°. Aspetto altri vespisti e con loro si fa due chiacchiere fino a pranzo. E’ ora di rientrare. Richiudo tutto e carico la vespa. Riparto e prima di notte sono a casa.

Ringrazio gli organizzatori dell’octopustreffen per avermi premiato come primo raider arrivato.

Al prossimo anno.

Ujaguar