Tra Saline e Gargano

Il giro fuoriporta che vi propongo è quello alla scoperta delle saline di Margherita di Savoia e del promontorio del Gargano. Giro complessivo di 220km da poter fare in un unico giorno o due, con tappa nei tantissimi B&B o campeggi lungo il percorso.

Monte Sant'Angelo 3

 

Si parte da Margherita di Savoia città conosciuta per le saline più grandi d’Europa e seconde al mondo, che prende il nome dalla Regina Margherita moglie di Umberto I. In vespa è spettacolare girare tra le varie stradine che si districano nell’enorme distesa di saline ed ammirare le numerose colonie di fenicotteri che le popolano e il colore rosa dell’acqua. Questa zona è area protetta dal 1977. Percorrendo la statale 159 ci troviamo il mare sulla nostra destra ed arriviamo fino a Manfredonia, passando per Zapponeta, territorio ricco di orti e famoso per le cipolle e la patata novella. Arrivati a Manfredonia inizia il promontorio del Gargano, infatti la strada inizia a saliere e seguendo la Sp53 direzione Vieste il panorama cambia drasticamente. Dalla pianura delle saline , inizia la salita tra enormi campi di uliveti che costeggiano pareti a strapiombo nel mare con insenature dove si nascondono piccole calette con sabbia bianchissima. E’ possibile lasciare la vespa nei vari punti di accesso ai sentieri che conducono giù nelle calette. Il panorama è mozzafiato, il profumo di ulivi si mischia a quello del mare. Percorriamo la statale ed arriviamo alla famosa Vieste chiamata “la perla del Gargano”, è il comune più a oriente del promontorio del Gargano. Spiaggia stupenda e cittadina turistica. Si può godersi una passeggiata nel centro storico e sul lungomare della cittadina. Proseguendo sulla sp52 tenendoci il mare sempre sulla destra, la strada diventa piena di curve con panorami bellissimi, proseguiamo fino ad arrivare a Peschici altra cittadina stupenda per il suo centro storico e per le sue acque bandiera blu. Peschici fa parte anche dei comuni del Parco Nazionale del Gargano, infatti da qui, in vespa, inizieremo ad addentrarci nel cuore del Gargano. Proseguendo sulla statale ss89 direzione Rodi, dopo pochi km troveremo l’incrocio che ci condurrà sulla sp144. Il panorama cambia completamente, all’inizio grandi radure e poi inizia la foresta dove la luce tende a scomparire sotto gli enormi alberi che coprono la strada…….. seguendo la sp528 facciamo sosta a Vico del Gargano dove sono ottime le focacce e il pane tipico della zona e proseguendo direzione Monte Sant’Angelo incontreremo molte zone attrezzate per il picnic. Consigliabile coprirsi con una maglietta pesante, la temperatura si abbassa notevolmente lungo la strada. La luce ha difficoltà a farsi largo tra gli enormi alberi. La strada non ha nulla da invidiare a quella alpina. Arriviamo a Monte Sant’Angelo quota 796 s.l.m. Qui il panorama è spettacolare. Si ammira tutto il golfo di Manfredonia. Stupendo il suo centro storico con il santuario di San Michele Arcangelo, patrimonio dell’UNESCO. Da Monte Sant’Angelo riprendiamo la strada SS89 che ci riporterà a Manfredonia e poi rientriamo a Margherita di Savoia.

Saline 3 Saline 2 Saline 1 SAline femicotteri Peschici Peschici 2 Monte Sant'Angelo Monte SAnt'Angelo 4 Monte Sant'Angelo 3 Monte SAnt'Angelo 2 Gargano1 Gargano 4 Gargano 3 Gargano 2 foresta foresta 3 foresta 2 Vieste Vieste 3 Vieste 2 Verso Vieste Salita verso il Gargano Uliveti del Gargano verso la foresta 2 verso la foresta Verso Vieste 2 Verso Rodi Verso Monte Sant'Angelo verso Monte Sant'Angelo 2

 

Lascia un commento