La Lomellina che non ti aspetti.

Tra le varie attività del Vespa Club non ci sono solo la partecipazione i raduni, ma anche eventi interni al club che riscuotono molto successo, quello dei giri fuoriporta che portano a far conoscere ai soci i territori limitrofi. E’ stato questo il caso del Tour Vespistico a medio raggio culturale-gastronomico denominato: La Lomellina che non ti aspetti.

La Lomellina, un’area storico/geografica a sud ovest della Lombardia. Una zona a pochi km da casa che non ti aspetti.

Il territorio immerso nelle risaie tra cui sorgono borghi con stupendi castelli ed abbazie.

Il ritrovo è alle 8.30 a Pavia per muoversi in gruppo verso ovest.

Anticipo la partenza da Carbonara Scrivia alle 07.30 per poi incrociare il gruppo a Dorno dove ci raggiungono altri vespisti provenienti dal altre zone del Pavese. Alla fine si contano 24 vespe e 2 moto.

Il gruppo da Dorno, dopo un caffè al bar, si mette in moto con in testa il presidente Beppe Carena che farà da guida in questa giornata.

Percorriamo la statale SP19 direzione Valeggio tra le risaie, le vespe si specchiano nell’acqua percorrendo le piccole stradine, il paesaggio inizia a diventare suggestivo.

Arrivati a Valeggio ammiriamo la prima torre medievale, proseguiamo fino a Ottabiano dove prendiamo la SP183 direzione sud fino a Lomello dove facciamo sosta davanti al casetello di Crivelli, parcheggiamo le vespe e percorriamo a piedi il piccolo centro del borgo, facciamo visita al complesso religioso formato dal battistero di San Giovanni e dalla basilica di Santa Maria Maggiore di epoca longobada e Romanica lombarda.

Foto di gruppo davanti all’entrata del castello (ora sede del Municipio) e si rimonta in sella in direzione Breme dove ci attendono Sindaco e suo Vice che ci faranno da guida nell’Abazia Benedettina di San Pietro e nel complesso medievale ora sede del Comune. Visitiamo la cripta e la cucina per poi passare all’interno delle stanze comunali arredate con emblemi e arredi d’epoca.

Arriva l’ora di una pausa gastronomica presso la Trattoria “Da Mafalda” dove assaggiamo i prodotti tipici del territorio. Dopo pranzo ci si rimette in sella per proseguire il giro turistico. Questa volta direzione di Sartirana dove ci aspetta il Castello costruito su disegno di Bartolomeo Fioravanti . Facciamo un giro all’interno dove ha sede la mostra di arte vestiaria e contemporanea a cura delle Fondazione Sartirana Arte.

Si prosegue verso sud in direzione di Torre Beretti dove si ammira l’esterno del grande castello.

Le vespe sfilano tra le saline ed i piccoli borghi della Lomellina, il tempo inizia ad oscurarsi ma si continua verso Frascarolo dove ammiriamo il grande Castello Visconteo, poi si prosegue verso l’Abbazia di Acqualunga a pochi km, grande complesso del XII secolo in fase di restauro.

A questo punto del percorso si riprende la strada del rientro verso Pavia. Saluto i ragazzi e mi dirigo verso sud in direzione Tortona per rientrare a casa. Piove ma attrezzati di antipioggia i vespisti rientrano senza problemi a Pavia. Enorme successo de Vespa Club che anche questa volta ci ha fatto conoscere posti stupendi a pochi chilometri da casa.

Ujaguar

Link utili:

www.vespaclubpavia.it

www.ecomuseopaesaggiolomellino.it

www.sagracipollarossa.it

 

Potete Trovare l’articolo anche su “Officina del Vespista” n.32

 

 

Lascia un commento